Io non sono maschilista, però…

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Federico (Sansone, il fratello più giovane del duo comico I Sansoni) sta portando la spesa in casa, la sua ragazza (Jamira Russello) sta parcheggiando l’auto, o almeno quella è l’intenzione. Perché non
appena Federico si accorge di quello che la sua fidanzata sta facendo, il suo istinto maschilista interviene per fermarla: del resto, «si sa, donna al volante, pericolo costante». Peccato che non appena salito alla guida, Federico fa retromarcia e prende in pieno un palo.

È questo (letteralmente) l’incidente comico da cui parte Io non sono maschilista, però…, lo spot video realizzato nell’ambito del progetto Ricordati chi Sei con il duo palermitano I Sansoni. 

«Nel video – spiega Fabrizio – Federico è il classico maschilista che, ammettendo di esserlo, pensa di aver risolto il problema». 

 «Il video – commenta invece Federico – parte dall’idea che la violenza è costruita sulla tolleranza. Oggi è una battuta o un atteggiamento maschilista, domani può essere violenza. Tolleri oggi, tolleri domani, si alza la soglia della cosiddetta “normalità” e la donna smette di ritenere sbagliato un comportamento violento nei suoi confronti. Sino a quando non si riterrà lei stessa sbagliata».

«Abbiamo voluto coinvolgere i Sansoni – spiega la coordinatrice del progetto Ricordati chi sei Carmela Sorrentino, della Cooperativa sociale 3P – per far arrivare il messaggio della nostra campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere a un pubblico ampio e anche giovane. In un modo diverso rispetto a tante altre campagne di sensibilizzazione. Facendo leva sul talento dei Sansoni e sul loro impegno “sociale” e “social” vogliamo arrivare, anche tramite l’ironia, al cuore delle persone».